Tre mesi circa sono passati da quel tristissimo giorno di marzo in cui siamo stati costretti a chiudere i cancelli.

Mesi in cui abbiamo pianto, sperato ed immaginato come sarebbe stato tornare a vivere nuovamente la “vita di prima”.
Quella di prima, di vita, non è possibile replicarla, lo abbiamo capito tutti, se non fosse perché questi mesi l’hanno segnata irreversibilmente.

Pero c’è il futuro, a cui guardare.
Ed è fatto di cose nuove, o meglio “rinnovate”.
Tra queste, c’è la rinnovata voglia di stare insieme, di allenarsi, di faticare e di prenderci cura di noi stessi.

Per voi, speriamo allora di poterci essere nuovamente “noi”, il vostro centro sportivo, noi che siamo stati colpiti molto duramente, e che abbiamo pensato spesso in questo tempo a come avremmo potuto fare per rimettere in moto la macchina.

Perché è stata una botta terribile, questa chiusura nel bel mezzo della stagione, per l’intero comparto sportivo, fatto di tante aziende e dei loro tanti collaboratori, un settore che in molti hanno scoperto così complesso e allo stesso tempo fondamentale dal punto di vista socio-sanitario, proprio “grazie” al Covid-19, che ne ha fatto parlare.

Nonostante le difficoltà, abbiamo scelto di esservi accanto, con i nostri istruttori in prima linea, che non si sono mai risparmiati: i programmi a distanza “Resto a casa ma mi alleno” e “Family Playmove”, insieme alle altre iniziative portate avanti dai tanti altri professionisti di cui si avvale il nostro club, sono figli della resistenza di questo periodo, del desiderio spassionato di non lasciarvi soli della voglia di ricominciare insieme a voi.

Perché dirvi tutto questo, rubandovi anche un discreto tempo di lettura?

Per spiegarvi come considerare questo periodo di lockdown con riguardo ai vostri abbonamenti.

 

Il Governo, coinvolto dalle questioni che ruotavano intorno al mondo dello sport tutto, associazioni e società sportive dilettantistiche incluse, ha legiferato circa la modalità di recupero del tempo non usufruito degli abbonamenti e corsi, e l’ha fatto nel Decreto Rilancio, dando da un lato la possibilità agli utenti di presentare richiesta per il rimborso del periodo non usufruito, dall’altro alle associazione e società sportive come la nostra di offrire, in alternativa al rimborso, un voucher da sfruttarsi entro i 12 mesi successivi dalla cessazione della chiusura causa COVID.

 

Quindi:

  • Non verrà considerato il tempo non usufruito come tempo di “allungamento” degli abbonamenti. Le scadenze degli abbonamenti resteranno invariate, ma viene lasciata all’iniziativa dei singoli il presentarci richiesta formale di rimborso/voucher
  • La richiesta formale (per iscritto, inviando una mail ad info@olgiata2012.it) deve essere presentata dall’utente entro e non oltre il 17 agosto 2020 
  • Ricevuta la richiesta, è facoltà della società sportiva di scegliere tra l’erogazione del rimborso, ovvero di un voucher pari al credito maturato nel periodo di chiusura (nel nostro caso 9 marzo-3 giugno 2020, vista la nostra riapertura del 4 giugno 2020)

E allora anticipiamo alcune potenziali domande:

    • Desidero il rimborso/voucher. E’ obbligatorio farne richiesta per ottenerlo? SI. La norma è chiara in questo senso.
    • Cosa succede una volta inviata via mail la richiesta? Ti risponderemo nel più breve tempo possibile con la valorizzazione dell’importo calcolato dal nostro sistema gestionale sul tuo abbonamento e offrendoti un riepilogo di alcune tra le tante modalità di utilizzo del voucher, ferma restando quella che sarà poi la tua decisione incondizionata, da esercitarsi evidentemente all’interno della nostra offerta di servizi (si può utilizzare il voucher per un altro abbonamento, per servizi e corsi extra, ovvero presso il centro estetico o cedendolo a terzi, e solo per fare alcuni esempi…).
    • Dovete rilasciarmi fisicamente un voucher? No, benchè sia raccomandabile la compilazione del modulo descritto in fondo a questa lista domande, ma la società sportiva, una volta riscontrata la mail di richiesta con la valorizzazione dell’importo, provvederà a caricare quest’ultimo all’interno di un borsellino elettronico. Il credito sarà immediatamente utilizzabile, in unica soluzione o un po’ alla volta fino alla scadenza.  
    • Entro quando posso sfruttare il rimborso/voucher? Il voucher è utilizzabile entro il 4 giugno 2021.
    • Quindi gli abbonamenti che risulterebbero scaduti nel periodo di chiusura, sono da considerarsi effettivamente scaduti? SI. Gli abbonamenti scaduti, sono scaduti, ferma restando la possibilità, anche per gli utenti titolari di un abbonamento scaduto durante il lockdown, di poter avanzare relativa richiesta di rimborso/voucher.
    • E se volessi rinunciare al rimborso/voucher, volendo sostenere lo sport ed anche il mio club? Non ti nasconderemmo la nostra gratitudine, fatta anche di gesti concreti, perché ci aiuteresti concretamente a ripartire, spingendoci ad uscire con maggiore forza da un momento davvero buio.
    • Avete detto di aver predisposto un modulo voucher, di che si tratta? Assieme ad una confederazione di settore è stato impostato un modulo che moltissime società e associazione sportive stanno adottando. In caso di rinuncia al voucher è essenziale la sua compilazione; in caso si voglia invece usufruire del voucher, è comunque raccomandabile la compilazione. Lo trovi cliccando qui oppure presso la nostra segreteria.

Qualunque sarà la tua scelta, noi saremo stati comunque felici ed orgogliosi di ricominciare insieme a te.